Acquistare una polizza auto su Internet: tutto quello che dovete sapere!

Nel corso degli ultimi anni anche in Italia si è diffusa la tendenza a concludere un contratto a distanza attraverso le tante società che operano online nel segmento delle polizze auto. Ma quali sono le cautele che è necessario sostenere prima di concludere un’assicurazione tramite telemarketing o internet? Cerchiamo di chiarire alcuni interrogativi, in un’ottica di maggiore trasparenza.

Polizza auto online, acquisire le giuste informazioni

Ricordiamo anzitutto che prima della stipula del contratto assicurativo dovranno essere forniti al cliente le informazioni e i documenti completi sulla fase precontrattuale (in altri termini, tutti i documenti che si potrebbero acquisire in caso di conclusione di un contratto in una qualsiasi agenzia).

In primo luogo, sarà dunque necessario assumere l’informativa precontrattuale che è prevista per tutti i tipi di contratti, e che riporta i dati essenziali degli intermediari assicurativi (con evidenza, ad esempio, di potenziali situazioni di conflitto di interessi connesse alla detenzione di partecipazioni in un’impresa assicurativa, o viceversa).

Ancora, sarà necessario acquisire puntuali informazioni sulle principali caratteristiche del servizio o del prodotto offerte (nell’approfondimento odierno, una polizza di responsabilità civile auto), l’ammontare del premio totale – compresi i relativi oneri, commissioni, spese e imposte, costi specifici aggiuntivi relativi all’utilizzazione della tecnica a distanza, modalità di ricezione e trasmissione della documentazione precontrattuale e contrattuale, modalità di sottoscrizione e di ritrasmissione del contratto (evidenziamo, in tal merito, che l’impresa è obbligata a inviare al cliente il contratto per la sottoscrizione entro e non oltre 5 giorni dalla sua conclusione).

Nell’ipotesi in cui per la conclusione del contratto ci si avvalga di un call center, ricordiamo che il cliente ha sempre diritto a essere messo in contatto con il soggetto che è responsabile del coordinamento e del controllo dell’attività di promozione e di collocamento del prodotto. Inoltre, attraverso call center dovrà essere trasmesso un riepilogo dei principali obblighi di comportamento dell’intermediario: a titolo di esempio, l’obbligo di proporre contratti adeguati alle proprie esigenze di copertura assicurativa.

Sottolineiamo infine che nei contratti conclusi a distanza (valgono le ipotesi di cui sopra), il contraente è titolare di un diritto al ripensamento che gli permette di recedere dal contratto entro 14 giorni dalla data della conclusione (ovvero, qualora ne ricorrano le ipotesi, dalla data in cui riceve le condizioni di polizza o le informazioni contrattuali, se la data è successiva alla prima).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *