Nuovo Bonus Figli: copre spese mediche, trasporti e scuola, solo per ISEE entro 25.000 euro

Al via le domande per il nuovo Bonus Figli, l’aiuto per famiglie numerose: ecco tutte le informazioni utili al riguardo.

Mettere su famiglia è una scelta sempre più complicata per moltissimi italiani: la situazione economica in cui versa il Paese a causa dell’inflazione e dell’instabilità lavorativa è la spina nel fianco di chi vorrebbe iniziare un nuovo progetto di vita col partner andando a vivere nella stessa casa e mettendo al mondo dei figli.

Bonus Figli informazioni utili
Nuovo Bonus Figli: vale per spese mediche e scolastiche

Se, infatti, da un lato la denatalità è un problema sottolineato spesso dalla politica, è pur vero che oggettivamente crescere più di un figlio al giorno d’oggi non è affatto semplice dal punto di vista finanziario. Proprio per venire incontro alle esigenze dei cittadini con maggiori difficoltà, vengono istituiti dei bonus che possano fornire sostegno a chi ha famiglie numerose.

Il nuovo Bonus Figli, ad esempio, è destinato ai nuclei con 4 o più figli conviventi e fiscalmente a carico che non hanno ancora compiuto il 26esimo anno di età: si tratta di un’ottima opportunità visto che l’agevolazione riguarda, tra le altre cose, spese mediche e scolastiche, di norma le più indispensabili da affrontare. Vediamo quindi, nel dettaglio, quali famiglie hanno diritto al sostegno e come effettuare la richiesta.

Nuovo Bonus Figli: a chi è destinato, quando scade e come inviare la richiesta

In base all’avviso pubblicato, le famiglie che possono aggiudicarsi il Bonus sono anche quelle monogenitoriali e quelle con minori in affidamento familiare o preadottivo. Il contributo riguarda inoltre nuclei composti da cittadini italiani o di un altro Stato dell’Unione Europea, cittadini extracomunitari con permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo o con permesso di soggiorno di non meno di un anno che risiedono in Puglia da almeno sei mesi.

Come richiedere il nuovo Bonus Figli
Banconote da 100 euro con fiocco rosso (reedgourmet.it)

È stato infatti il comune di Trani a pubblicare l’annuncio ufficiale in cui si legge, tra l’altro, che il limite massimo per inviare le domande è entro le 12 di venerdì 3 maggio 2024. Riservato alle famiglie con ISEE non superiore a 25.000 euro, il nuovo Bonus Figli consiste in un aiuto per:

  • rette dell’asilo e mense scolastiche
  • riduzione della TARI
  • trasporti scolastici
  • rette di ludoteche, di attività sportive e culturali per ragazzi (palestre, vacanze studio, campi scuola, ingresso a musei, teatri, cinema)
  • spese mediche
  • acquisto di libri e materiale scolastico.

Per inoltrare la domanda, bisogna compilare il modulo facilmente reperibile sul sito del comune di Trani e presentarla secondo una di queste due alternative:

  • Consegna a mano presso l’Ufficio protocollo del Comune di Trani
  • Invio di una PEC all’indirizzo protocollo@cert.comune.trani.bt.it indicando come oggetto: “Richiesta contributo regionale Famiglie numerose 2024”.

All’istanza vanno allegati una copia della carta d’identità del richiedente in corso di validità ed il codice IBAN del richiedente. Nel caso in cui il Bonus venga richiesto per figli disabili, è necessario allegare il certificato di disabilità in base alla Legge 104.

Impostazioni privacy