Il Ministero richiama un noto preparato per dolci: presenza elevata di ocratossina

L’ocratossina negli alimenti rappresenta un grave problema e, quando riscontrata, il Ministero della Salute richiama i prodotti interessati.

Tra le ultime segnalazioni che provengono dal Ministero, troviamo quella inerente un famoso preparato per dolci, che è stato ritirato dagli scaffali proprio a causa di elevate quantità di ocratossine.

ministero richiamo preparato per dolci cacao
Il Ministero della Salute allerta su un preparato per dolci – Reedgourmet.it

Essendo un prodotto alimentare a lunga scadenza, alcuni clienti potrebbero averlo acquistato prima che scattasse l’allerta e averlo ancora in dispensa. Quindi il consiglio è di controllare in casa e se si trova il prodotto in questione è necessario restituirlo al negozio per ottenere un rimborso.

Preparato per dolci con troppa ocratossina, occhio a marca e Lotti

Il Ministero della Salute ha attivato le procedure di alert per quanto riguarda alcuni lotti di cacao in polvere, solitamente utilizzato in cucina per preparare o decorare dolci. La motivazione è la presenza di micotossine sopra ai limiti di legge. Le ocratossine sono sostanze prodotte da alcuni funghi tossici pericolosi per la salute umana e purtroppo, nonostante i controlli, possono finire nella catena alimentare a causa dell’infezione delle colture che avviene prima o dopo il raccolto o durante le fasi di lavorazione dei prodotti.

cacao in polvere richiamo ministero della salute
L’immagine del cacao richiamato presente sul sito del Ministero della Salute – Reedgourmet.it – salute.gov

Le ocratossine, si dividono in due gruppi principali e l’esposizione a queste sostanze attraverso il cibo (ma anche col consumo di carne di animale che ha assunto cibo contaminato) può sortire effetti gravi sulla salute, dalle tossinfezioni fino all’insorgere di tumori o immunodeficienza e problemi neurologici. Le ocratossine possono trovarsi nei cereali, nel caffè, nel cacao, nella frutta secca e anche nei formaggi, ma anche nel vino, nella birra, nelle uvette, nel cioccolato fondente e nel burro di arachidi.

Dal richiamo del Ministero, pubblicato anche sul sito ufficiale nella sezione dedicata, è emerso che un lotto di cacao in polvere venduto da Penny Market è risultato contaminato. Ecco le specifiche del prodotto:

  • Cacao in Polvere Penny – confezioni da 250 gr. – prodotto da MASPEX Food, con sede  e stabilimento a ul. Chopina 10, 34-100 Wadowice, POLONIA – numero di lotto L 311211WO – termine minimo di conservazione (TMC) 05/2025. La motivazione del richiamo è la possibile presenta di ocratossine sopra i limiti di Legge, secondo il REG. UE 915/2023

Chi avesse acquistato il prodotto in questione è invitato a non consumarlo e a restituirlo al punto vendita Penny dove l’ha acquistato. Quando è in atto un richiamo alimentare spetta il rimborso o sostituzione, anche senza obbligo di presentare lo scontrino.

Impostazioni privacy