L’assicurazione RC auto temporanea, che cos’è

L’assicurazione RC auto negli ultimi mesi, dati alla mano, segna prezzi decisamente inferiori rispetto al passato, per cui le tariffe sono diventate più abbordabili e finalmente per tanti automobilisti, non sussiste più l’incubo del preventivo sulla polizza auto. Tuttavia molti guidatori hanno tanti dubbi sulle cifre da pagare, nonostante sia scesi i prezzi, di fatti, coloro che non guidano molto e solo in alcuni periodi dell’anno, si chiedono se sussistano dei casi in cui si possano pagare delle assicurazioni temporanee. La risposta è affermativa, per cui oggi basta andare nei motori di ricerca e inserire le parole chiave per visualizzare i preventivi sulle polizze momentanee.

L’assicurazione auto momentanea è stata introdotta solo di recente come prodotto offerto dalle diverse compagnie, un nuovo espediente per accattivarsi i clienti e mantenere quelli fidati.

  • Come funziona, le varie opzioni

La polizza per la responsabilità civile obbligatoria temporanea, come lo stesso nome suggerisce, copre il veicolo per un periodo momentaneo: possono scegliersi diverse possibilità in base alle singole situazioni personali.

Assicurazione continua per un periodo limitato

L’assicurazione continua per un periodo limitato è formula, che come da titolo permette la copertura assicurativa solo un periodo dell’anno specifico, come quello che può essere un periodo stagionale, legato per esempio a un’attività lavorativa intensa che si volge con il mezzo in oggetto durante l’estate o per esempio solo durante l’inverno o in una qualsiasi altra stagione; include anche la possibilità di un periodo limitato di alcuni giorni, uno o due mesi.

Copertura annuale per periodi specifici

La copertura annuale solo per periodi specifici, si rivolge a determinati tempi limitati che si ripetono durante l’anno; come può essere la limitazione della copertura solo durante il fine settimana, se per esempio l’utente è un guidatore che usa il mezzo solo durante il sabato e la domenica e durante il resto della settimana utilizza i mezzi pubblici per spostarsi, può richiedere questa formula contrattuale.

Esiste anche la polizza a consumo o meglio a chilometraggio, tale polizza è rivolta a quelle persone che coprono pochi chilometri settimanalmente e che rientrano entro i limiti indicati dalla compagnia stessa, è rivolta ai guidatori che guidano poco ma che non possono specificare i giorni in cui la useranno nello specifico. In questo caso, la polizza include il montaggio di un GPS con il quale conteggiare i chilometri effettivi eseguiti dall’autista.

Questo genere di formula contrattuale della polizza assicurativa RC auto, può essere conveniente, ma è bene rispettare i limiti indicati dal contratto, leggete tutte le opzioni e seguire attentamente tutte le postille indicate nell’accordo contrattuale. Se per esempio prendete l’automobile in un giorno non indicato dal contratto, la compagnia potrebbe rivalersi sull’assicurato stesso, imponendo il pagamento dell’assicurazione a totale copertura della stessa.

Un’indicazione importante da ricordare, se la vostra automobile ha una copertura temporanea dell’assicurazione RC auto, è bene che sia parcheggiata in un luogo privato, un garage o area interna che non sia pubblica, questo perché ogni mezzo che sosta su luogo pubblico deve avere la copertura obbligatoria come la legge impone. In caso di un controllo o verifica delle forze dell’ordine, l’automobile potrebbe essere anche rimossa forzatamente e l’utente ricevere una multa salata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *