Come compilare un modulo per l’assicurazione

Il modulo per l’assicurazione, CID, si deve compilare quando accade un sinistro stradale, dopo aver accertato che tutti i conducenti e passeggeri non siano feriti gravi o anche lievemente e che non sia necessario chiamare le forze dell’ordine, si deve procedere allo scambio dei dati e alla compilazione del modulo sopra citato per la constatazione amichevole dell’incidente stradale, ammesso che sia realmente così e che i conducenti coinvolti sia concordi sulle dinamiche del sinistro.

Come si compila il CID

Il CID è quel documento che di norma, quando si stipula un contratto di assicurazione, in automatico è inserito nella documentazione inerente al contratto, parliamo del modulo per la constatazione amichevole. Appena lo aprite, vedete subito che il foglio è suddiviso in due parti di colorazione differente, una è azzurra e la seconda è di colore giallo. Nella prima parte quella generalmente posta sul lato sinistro, vi è una serie di punti del modulo che devono essere riempiti.

Al primo punto troviamo la data in cui è avvenuto l’incidente, dovete annotare anche l’ora esatta; si prosegue con il luogo indicato, ossia comune, indirizzo e numero civico, continuate barrando con una “x” la voce inerente a eventuali feriti, sì oppure no, dipende dal caso, sbarrate no, se è come sopra accennato, ossia per incidente privo di feriti.

Si prosegue con altro punto, ove si richiede quanti veicoli siano coinvolti, se per intenderci, oltre a quello A e B, vi è un terzo veicolo C. Dovete indicare anche se sono stati coinvolti altre strutture come ad esempio il muro di cinta di una zona rurale o abitazione residenziale.

Di seguito ci sono i punti 5 e 6 ove si devono indicare i dati dei testimoni e dove questi si trovassero durante l’incidente stesso, se sul veicolo A oppure su quello B; poi si prosegue con la compilazione dei dati importanti, quali Nome, Cognome, codice fiscale ecc. tutti quelli che servono e richiesti dal modulo stesso. Sarà anche richiesto di specificare che genere di veicolo si tratta: automezzo, ciclomotore oppure altro ancora, compresi le informazioni che riguardano anche il mezzo proprio, telaio, assicurazione, di quale compagnia si tratti, modello e targa del mezzo.

Come vedrete nel modulo stesso, noterete che vi è un’area nella quale potrete anche accennare un disegno che permetta di capire quali parti del mezzo siano stati coinvolti; ci sono anche i punti specifici numerai, ove si deve precisare e spiegare quanto detto, ossia se trattasi di lato destro, sinistro, retro o davanti e quale punto esatto del mezzo sia stato colpito nell’incidente.

Alla fine negli ultimi due punti dovrete indicare alcune informazioni aggiuntive che volete inserite per descrivere al meglio l’incidente, completate il modulo apponendo la firma di tutti i rispettivi conducenti dei mezzi coinvolti.

Sono nozioni semplici, ma a volte basta poco per andare nel pallone; quando accade un incidente stradale, nei primi minuti si vivono sentimenti contrastanti: rabbia, paura, timore e confusione. Per quanto appena detto, è bene che la documentazione sopra descritta sia posta in un luogo facilmente raggiungibile senza che possa confondersi con altri eventuali documenti,  per rendere più agevole le azioni del post incidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *