Assicurazioni, il nuovo obiettivo è semplificare

Il nuovo mantra del mondo assicurativo è “semplificare”. Tanto che tale obiettivo risulta essere pienamente condiviso da tutti i protagonisti del comparto, che puntano a evitare il ripetersi di sgradevoli situazioni come la firma di decine e decine di fogli quando si acquista una polizza, quasi a confondere le parti e a far incrementare i costi alle imprese.

Per questo motivo, e per giungere a una soluzione in tempi rapidi, l’Ivass, l’istituto di vigilanza assicurativa, ha deciso di riunire tutti intorno ad un tavolo per raccogliere le opinioni e tentare di arrivare ad una sintesi e soprattutto ad un documento condiviso. La riunione si è recentemente tenuta negli uffici dell’Ivass e ha visto la partecipazione dell’Ania, di tre sindacati agenti e dei broker, delle associazioni dei consumatori: l’obiettivo, già espresso, è la semplificazione nel settore Danni, e non tanto nel ramo Rc Auto, quanto anche e soprattutto nel comparto dei prodotti di assicurazione per la casa o per gli infortuni.

Una riunione che è stata anticipata da lunghi comportamenti propositivi da parte dell’Ivass che, ricordava il quotidiano Milano Finanza, nel corso delle scorse settimane “ha chiesto ai soggetti contattati di preparare una presentazione per esporre i proprio punti di vista e le proprie proposte sull’argomento. Alla fine di questo appuntamento l’istituto potrà quindi preparare un documento di sintesi che, probabilmente subito dopo la pausa estiva, sarà diffuso per l’avvio di una pubblica consultazione formale”.

Il presidente dell’istituto aveva d’altronde già espresso i suoi propositi per il progetto. “Pochi mesi fa abbiamo preso prime misure di semplificazione delle procedure e degli adempimenti nei rapporti contrattuali tra imprese di assicurazioni, intermediari e clientela. Intendiamo andare oltre” – ha infatti dichiarato Rossi – “Rivisiteremo radicalmente, anticipando future iniziative europee, il set informativo da sottoporre al consumatore di prodotti assicurativi Danni, dopo un confronto con i soggetti coinvolti”.

Tra le leve operative più dirette, quella di favorire le relazioni digitali tra gli assicurati e le imprese, spingere sull’utilizzo della posta elettronica certificata, sulla firma digitale e sui pagamenti elettronici online.

Naturalmente, ancora molto rimane da fare per poter formalizzare i passi in avanti. Tuttavia, le basi sembrano essere proficuamente poste in essere, e non rimarrà altro da fare che attendere i prossimi documenti per poter comprendere quale sarà la strada che l’Ivass e le parti in causa intenderanno realizzare per arrivare all’ambizioso – quanto necessario – obiettivo di una piena semplificazione dei rapporti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *