Assicurazioni auto: liberalizzazioni per premiare gli automobilisti

Arrivano le liberalizzazioni del governo su tanti fronti, uno di questi riguarda le assicurazioni auto, ci sono tante novità interessanti, che garantiscono agli automobilisti sconti consistenti, anche se non quantificabili per coloro che seguiranno alcune direttive importanti. Ciò consentirà di avere un prezzo di favore sulla polizza auto RCA, ma vediamo nel dettaglio quali sono i requisisti richiesti per ottenere gli sconti sulla tua polizza auto.

  • Installazione di una scatola nera sul mezzo
  • Sottoporre il veicolo a un’ispezione approfondita
  • L’installazione di un dispositivo elettronico che rilevi il tasso alcolemico del guidatore: se rilevata una percentuale superiore rispetto a quella consentiva per legge, il dispositivo ha la facoltà di impedire l’accensione del veicolo stesso. Questo strumento intelligente è stato ideato a tutela del conducente e degli altri cittadini, ma anche per le assicurazioni; in questo modo si verificano le condizioni del conducente nel momento in cui si verifica un sinistro automobilistico; si permette un controllo sulle reali condizioni dell’autista, verificando i riflessi necessari per la guida, se mancano i requisiti, il mezzo non avvia il motore.
  • Eseguire le eventuali riparazioni presso alcune officine convenzionate.

Seguendo le indicazioni di cui sopra, le assicurazioni dovranno appurare tutti i passaggi indicati,  fatto ciò, applicheranno le tariffe agevolate agli automobilisti con gli sconti promessi, a patto che  questi abbiano seguito correttamente tutto l’iter necessario e aderito al regolamento.

Le officine convenzionate in rivolta

Queste indicazioni diventano fondamentali e importanti atte a tutela della salute dei cittadini, ma sicuramente tali interventi sono utili per le assicurazioni, in quanto potranno evitare di subire le famose “frodi assicurative” e applicare prezzi meno onerosi ai cittadini onesti. Tutto è collegato, negli ultimi anni i premi assicurazioni delle automobili sono aumentati notevolmente, le assicurazioni si sono sempre giustificate, asserendo che le numerose frodi assicurative hanno danneggiato i loro capitali, per cui sono state costrette ad aumentare i loro prezzi assicurativi per far fronte a spese spesso inesistenti e ingiustificate; trattasi di una realtà, che sebbene possa avere una valenza per le assicurazioni, rappresenta però un danno per le officine indipendenti, soprattutto per le carrozzerie.

A dirlo e a gridarlo a gran voce sono le associazioni dei carrozzieri, i quali si sentono penalizzati da questo decreto: gli assicurati che seguiranno queste indicazioni non avranno scelta libera del carrozziere cui rivolgersi, per cui le altre officine saranno escluse e, di conseguenza gravemente penalizzate dal punto di vista lavorativo e professionale. Il pericolo maggiore di questa scelta, continuano, potrebbe essere un sovraccarico di lavoro con la grave conseguenza del risultato finale sul lavoro svolto: ossia riparazioni eseguite velocemente e male a causa delle tempistiche troppo brevi, tutto è aggravato dalla scarsa garanzia della qualità lavorativa.

Testimoni

I testimoni degli incidenti e la loro identificazione acquista un valore importante in caso di incidenti in cui si siano verificati danni solamente alle cose, la loro identificazione deve avvenire contemporaneamente alla denuncia, non più solo nei tempi successivi come spesso accade. Da questi casi si escludono gli eventi in cui siano stati stilati dei verbali da parte delle forze dell’ordine intervenute sul luogo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *