Assicurazione RC auto on line: attenzione ai massimali

Le assicurazioni on line oggi rappresentano un bel risparmio per gli automobilisti, i preventivi eseguiti con i siti di comparazione mostrano prezzi vantaggiosi con le compagnie più famose nel mercato, ma arrivano anche alcune raccomandazioni importanti per questo genere di polizze on line: quando firmate un contratto che presenta un preventivo conveniente, dovete porre attenzione ai massimali.

L’IVASS è l’ente che controlla il mercato delle assicurazioni, ultimamente si è espresso a favore dei consumatori, invitando gli stessi a porre attenzione ai dettagli dell’offerta inclusi nel contratto della polizza da firmare, spesso ci sono delle clausole che potrebbero danneggiare seriamente l’assicurato, è il caso per esempio dei massimali.

Che cosa sono i massimali

I massimali identificano le cifre massime che l’assicurazione può risarcire in caso di incidente; quando quest’ultimo è serio e grave con morti e feriti, possono essere necessarie cifre importanti da pagare alle vittime o agli interessati, se l’assicurazione non copre massimali di rilievo, nello sfortunato caso si verifichino gli eventi di cui sopra, il guidatore può trovarsi nelle condizioni di dover pagare di tasca propria cifre che possono toccare anche i 500 mila euro e anche oltre se il caso lo richiede. Ciò succede soprattutto quando accadono sinistri stradali con feriti gravi e in alcuni casi anche con vittime decedute. In passato la cifra del massimale era intorno ai 750 mila euro, oggi non sempre è così, infatti, in caso di danni patrimoniali e redditizi può essere calcolato un massimale capace di sfiorare e superare il milione di euro.

Quando un preventivo di un’assicurazione RC auto è particolarmente favorevole, è bene accertare il massimale previsto dal contratto; se questo non è abbastanza elevato, nel caso sopraggiunge lo sfortunato evento, l’assicurato potrebbe trovarsi nella condizione di pagare personalmente eventuali danni a cose e persone.

Dopo quest’attenta valutazione, un’assicurazione dal valore apparentemente favorevole, potrebbe rivelarsi, nel caso sia necessario, un’assicurazione non conveniente, ma anzi dannosa per l’assicurato nel caso in cui sia costretto a pagare lui la cifra di risarcimento. Il massimale però non è l’unico dettaglio che va valutato, ci sono anche altri particolari cui fare riferimento, come la franchigia, quest’ultima variabile e riferita agli infortuni eventualmente risarcibili in caso di sinistro, da parte dell’assicurato.

L’importanza della RC Auto

La RC auto è la polizza obbligatoria per legge che tutela gli automobilisti in caso d’incidente, di fatti la sigla serve a identificare in breve la sua definizione: Responsabilità civile autoveicoli.  Tale copertura assicurativa è stata istituita per proteggere gli automobilisti che ogni giorno circolano per le strade, serve a tutelarsi in maniera economica da eventuali danni da pagare ad altri automobilisti. La compagnia assicurativa dietro il pagamento di un premio annuo, si assume l’onore di pagare alla vittima dell’incidente, in caso di sinistro, l’entità economica del danno riportato.

Oggi in base al decreto legislativo del 6/11/07 n. 198, i massimali previsti per danni alle cose e alle persone sono stati aumentati:

  • Massimali per cose: 1 milione di euro, senza considerare il numero delle vittime.
  • Massimali per persone: 5 milioni di euro a sinistro indipendentemente dal numero delle vittime.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *